Cna, dramma Bologna ripropone problema

"La tragedia di Bologna ripropone in tutta la sua drammaticità il problema del trasporti di merci infiammabili e pericolose". Lo sottolinea la Cna-Fita di Pesaro Urbino: è "un tema di grande attualità e non solo per le gravissime conseguenze di questo incidente in A14, ma per la delicatezza e pericolosità di questo tipo di trasporti". Proprio nei giorni scorsi, l'associazione aveva comunicato ai media l'organizzazione di un "corso specifico altamente professionalizzante per condurre mezzi pesanti con carichi pericolosi". "Certo - fa notare Cna-Fita - un corso non basta ad evitare tragedie come quelle di Bologna". "Riguardo alle merci pericolose sarebbe utile - dice Riccardo Battisti, responsabile Cna-Fita Marche - far viaggiare i mezzi di notte, nelle fasce orarie con la minore densità di traffico". E aggiunge: "I veicoli industriali in generale coinvolti negli incidenti non arrivano al 10%. E da questa percentuale si dovrebbe scorporare la sotto-categoria di cui parliamo".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Falconara Marittima

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...